Il sito www.ats16.it utilizza cookies tecnici e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Scopri l'informativa e come negare il consenso. Si evidenzia che, laddove non venga effettuata alcuna scelta e si decida di proseguire comunque con la navigazione all’interno del presente sito web, si acconsente all’uso di tali cookie.    OK, CHIUDI.

ATS16 Ambito Territoriale Sociale 16

Avviso pubblico Servizio servizi alla persona politiche a sostegno della famiglia L.R. 30/98 anno 2015

 

A  A-  A+

AVVISO PUBBLICO
SERVIZIO SERVIZI ALLA PERSONA POLITICHE A SOSTEGNO DELLA FAMIGLIA
(L.R. 30/1998) ANNO 2015


La Regione Marche con L.R. n. 30 del 10 agosto 1998 ha previsto una serie di interventi in favore della famiglia, così come riconosciuta dalla Costituzione e dalle leggi statali. Con DGR n. 1758 del 06/12/2010,  DGRM n. 1116 del 01/08/2011 e Decreto n. 94/SPO del 30/06/2014  la Regione ha altresì stabilito i criteri e le modalità di erogazione dei suddetti interventi da applicarsi per l’assegnazione del fondo dell’anno 2015, decreto regionale n.144 del 2015.

TIPOLOGIA DI INTERVENTI

- Contributi a sostegno nascita o adozione di figli (art. 2, comma 1, lett a, e);
- Contributi per il superamento di situazioni di disagio sociale (L.R. 30/98 art. 2, comma 1, lett. d).

REQUISITI
• Avere la residenza anagrafica nei Comuni di Belforte del Chienti, Caldarola, Camporotondo, Cessapalombo, Colmurano, Gualdo, Loro Piceno,  Monte S. Martino, Penna S. Giovanni, Ripe San Ginesio, San Ginesio, S. Angelo in Pontano, Sarnano,  Serrapetrona, Tolentino;
Le risorse regionali verranno assegnate con priorità a:
1) Donne sole in stato di gravidanza o con figli (che risultano non coniugate e non conviventi dallo stato di famiglia) in presenza di situazioni di disagio economico e sociale, che comunque non superino il tetto di reddito ISEE di € 10.000,00 (da documentare con attestazione in corso di validità);
2) Famiglie con numero di figli pari o superiore a tre, fiscalmente a carico, in situazione di disagio economico e sociale, che comunque non superino il tetto di reddito ISEE di € 13.000,00 (da documentare con attestazione in corso di validità)
3) Famiglie con due figli o un figlio in situazione di disagio economico e sociale.

 A pari ISEE avrà priorità la minore età dei figli.


ACCESSO AI CONTRIBUTI

Le domande di accesso al bando devono essere compilate su appositi moduli disponibili presso il Servizio Servizi Sociali della Comunità Montana dei Monti Azzurri, nei Comuni di residenza o sul sito www.montiazzurri.it e DEVONO ESSERE PRESENTATE SOLO ED ESCLUSIVAMENTE, pena l’annullamento della domanda,  all’ UNIONE MONTANA DEI MONTI AZZURRI sita in Via Piave n. 12 62026 San Ginesio entro e non oltre il giorno 31 MARZO 2016 alle ore 13 o spedite con raccomandata A.R. entro e non oltre il giorno 31  MARZO 2016, farà fede il timbro postale di spedizione.

 

Alla domanda deve essere obbligatoriamente allegata l'attestazione ISEE (indicatore della situazione economica equivalente, anno di imposta 2014) e un documento di identità in corso di validità.
In caso di ISEE pari a zero il richiedente dovrà presentare apposita dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà attestante le fonti di sostentamento del nucleo familiare.
L’ Unione Montana dei Monti Azzurri verificherà a campione la veridicità delle dichiarazioni contenute nella domanda di contributo, con particolare riguardo alle dichiarazioni ISEE i cui redditi dichiarati risultino pari a zero, ricorrendo  ai competenti Uffici della Guardia di Finanza.
I contributi verranno assegnati ai richiedenti aventi diritto a seguito di formulazione di apposita graduatoria stilata secondo le priorità dettate dalla DGR n. 1758 del 06/12/2010 e da eventuali atti esplicativi e/o integrativi della medesima.
Codesto Ente non assume responsabilità per la dispersione e/o ritardo nella consegna o presentazione della suddetta domanda e della relativa documentazione allegata; inoltre l’amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatta indicazione del recapito da parte del richiedente oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
Per ulteriori informazioni rivolgersi al Servizio “Servizi Sociali” dell’ Unione Montana dei Monti Azzurri  Via Piave, 12 – 62026  San Ginesio.

San Ginesio, lì 25/02/2016     

 


                                                                                                      IL RESP. SERVIZI SOCIALI    
                                                                                                                F.to   Angelo Seri  

 

 

 

Allegati da scaricare:

 

 

 

Vedi anche... SERVIZI ED AREE